Bond UBI, molto social ma poco rendimento

Il mondo degli investimenti è caratterizzato da mode e da manie periodiche. Ultimamente si sta registrando una crescente domanda da parte degli investitori di strumenti e prodotti che riescono a coniugare aspetti morali e di sostenibilità con le ragioni del profitto. Anche i social bond stanno conoscendo un discreto successo e in Italia vi è qualche timida iniziativa, portata avanti soprattutto da istituti come Credito Valtellinese e UBI Banca. Abbiamo analizzato un bond UBI, con liberalità a favore dell’AISM.

I cosiddetti social bond prevedono che una parte del nozionale venga destinato a finanziare attività meritorie, ma è necessario precisare come questo atto di generosità sia compiuto dal sottoscrittore e non dalla banca emittente, che molto spesso non rinuncia nemmeno alle commissioni di collocamento seppur in un contesto di tassi così penalizzante.

UBI sta proponendo un bond con durata triennale, “Tasso Fisso Step Up 0,55% 06.04.2017-2020 Welcome Edition – Social Bond UBI Comunità per AISM – Associazione Italiana Sclerosi Multipla Onlus” (IT0005245748), step-up con cedole semestrali “crescenti”. Il destinatario di questa liberalità è AISM, l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla Onlus, quindi un Ente davvero encomiabile.

In questo caso, il termine step-up è una sorta di boutade visto che la prima cedola è pari allo 0,55%, quella successiva allo 0,6% per terminare con coupon dello 0,65%. Il rendimento lordo annuo a scadenza è pari allo 0,6% rispetto allo 0,4% offerto da un BTp confrontabile: un differenziale troppo contenuto se si considera la fiscalità agevolata del titolo di Stato e il fatto che il bond non verrà quotato.

La penuria di bond liquidi di UBI rende anche difficile la comparazione con strumenti dello stesso emittente. Inoltre, per sottoscrivere questo bond, è necessario apportare nuove disponibilità in UBI. Non è possibile sottoscriverlo utilizzando somme già in giacenza o liquidando strumenti già presenti nel dossier.

 

Leggi l’articolo completo

 

Marcello Rubiu

Marcello Rubiu

Sono laureato in Scienze Statistiche e in Economia e Commercio alla Università Cattolica di Milano. Dopo un esperienza nel comparto industriale mi occupo di investimenti dal 1999 e sono socio fondatore di Norisk.