Mediolanum BB Invesco Balanced Risk Coupon Selection, chi ci guadagna?

Mediolanum BB Invesco Balanced Risk Coupon Selection è un fondo bilanciato gestito da Mediolanum e che investe in fondi di Invesco. Quasi 1.5 mld€ di patrimonio, offre performance piuttosto scadenti. Non solo fa peggio di una paragonabile strategia in ETF, ma anche di un fondo di Invesco appartenente alla stessa categoria…

Mediolanum BB Invesco Balanced Risk Coupon Selection S Class B Units (IE00B96F2G14) viene classificato da Morningstar come appartenente alla categoria Bilanciati Flessibili EUR – Globali. Riceve dal provider un giudizio poco lusinghiero di 2 stelle su 5. La classe analizzata presenta spese di sottoscrizione del 5.5%, spese correnti del 2.78% ed eventuali commissioni di performance. Esse, nel 2016, sono risultate pari allo 0.31%.

 

La strategia d’investimento

Mediolanum BB Invesco Balanced Risk Coupon Selection non dichiara alcun benchmark e l’obiettivo di investimento consiste nell’apprezzamento di capitale nel medio/lungo periodo. Il portafoglio risulta diversificato, non essendovi vincoli agli investimenti in termini di esposizione geografica, valutaria o di rating.

Il fondo investe in una serie di fondi di Invesco. Al 30/06/2017 aveva in portafoglio 15 fondi e un ETF di PowerShares. Il gestore, quindi, non sceglie direttamente i titoli in cui investire. Delega invece la scelta ai gestori dei fondi sottostanti, scelti tra i prodotti offerti di Invesco. Per il 2.78% di spese correnti all’anno, forse, ci si potrebbe aspettare qualcosa di più.

Il focus di investimento della categoria a cui appartiene è replicabile attraverso una semplice strategia in ETF. Si tratta di un portafoglio costruito al 50% da un ETF azionario globale, come l’iShares Core MSCI World UCITS ETF (IE00B4L5Y983), e al 50% da un ETF sul mercato obbligazionario in Euro, come lo SPDR Barclays Euro Aggregate Bond UCITS ETF (IE00B41RYL63).

 

I costi

Investendo 10,000€ nel fondo Mediolanum BB Invesco Balanced Risk Coupon Selection e nel portafoglio di ETF, si sosterrebbero i seguenti costi:

Mediolanum BB Invesco Balanced Risk Coupon Selection Costi

La differenza di costi tra un investimento nel fondo Mediolanum BB Invesco Balanced Risk Coupon Selection e in una strategia in ETF.

Come si può osservare, le spese correnti del fondo sono notevolmente superiori a quelle del paniere di ETF. Con la soluzione di ETF si sostengono maggiori costi di intermediazione, dovuti al ribilanciamento trimestrale della strategia. Essi sono stati calcolati secondo l’offerta di un provider quale Directa (www.directa.it). Il fondo, però, addebita ben 550€ di commissioni di ingresso. Non presenti negli ETF. Nonché eventuali commissioni di performance.

Appare evidente come, con una struttura di costi del genere, sia piuttosto difficile per il fondo offrire rendimenti superiori alla strategia in ETF. E infatti non li offre.

 

Le performance

Negli ultimi 3 anni, un investimento di 10,000€ nel fondo Mediolanum BB Invesco Balanced Risk Coupon Selection, al netto delle tasse, avrebbe prodotto un montante di 10,374€. Lo stesso investimento, nella soluzione in ETF, avrebbe fruttato 11,692€. Se invece si fosse scelto direttamente un fondo di Invesco della stessa categoria, anziché uno di Mediolanum che investe in fondi Invesco, il montante sarebbe risultato pari a 10,854€. E si tratterebbe comunque di un fondo deludente. Anche Morningstar, infatti, gli assegna solo 2 stelle.

Su un investimento di 10,000€, quindi, il fondo Mediolanum ha perso rispetto alla soluzione in ETF ben 1,318. Poco meno di 500€, invece, la perdita rispetto al fondo di Invesco.

Mediolanum BB Invesco Balanced Risk Coupon Selection

Le performance del fondo Mediolanum BB Invesco Balanced Risk Coupon Selection, confrontate con quelle di un fondi Invesco di categoria e della strategia in ETF.

Anche considerando le performance corrette per il rischio i risultati non cambierebbero. Da aggiungere, inoltre, che nei calcoli non sono state considerate le commissioni di ingresso per i fondi. Come visto, piuttosto consistenti.

 

Chi ci ha guadagnato?

Negli ultimi tre anni il fondo Mediolanum BB Invesco Balanced Risk Coupon Selection ha aumentato il suo valore. Nonostante questo, un risparmiatore retail che ci avesse investito in 3 anni fa avrebbe perso dei soldi. Considerando le spese di ingresso e quelle correnti, le performance fee e i rendimenti ottenuti dal fondo, infatti, i guadagni risultano così suddivisi:

Mediolanum BB Invesco Balanced Risk Coupon Selection_

Chi ci ha guadagnato davvero? Confronto tra l’investimento nel fondo Mediolanum BB Invesco Balanced Risk Coupon Selection e nella strategia in ETF.

I dati sono necessariamente approssimati, non avendo a disposizione l’evoluzione delle commissioni e delle spese. È evidente, però, come vi sia una notevole asimmetria tra i guadagni dell’intermediario, ben superiori all’aumento registrato dal fondo, e quelli del sottoscrittore. Addirittura negativi nonostante il fondo sia cresciuto nell’intervallo di tempo.

Per la soluzione in ETF, invece, il discorso è molto diverso. Le società emittenti guadagnano unicamente dal TER e, pertanto, il rendimento ottenuto dal portafoglio viene incassato totalmente dall’investitore, al netto delle spese di intermediazione.

A prescindere dalla (scarsa) qualità del prodotto, con un investimento nel fondo Mediolanum BB Invesco Balanced Risk Coupon Selection un investitore retail avrebbe unicamente remunerato abbondantemente la società di gestione, il promotore e l’intermediario, mentre con la soluzione in ETF avrebbe guadagnato in modo significativo.

 

Il nostro report

 

 

Marcello Rubiu

Marcello Rubiu

Sono laureato in Scienze Statistiche e in Economia e Commercio alla Università Cattolica di Milano. Dopo un esperienza nel comparto industriale mi occupo di investimenti dal 1999 e sono socio fondatore di Norisk.