La svendita di fine anno dei cespiti dei fondi immobiliari

Per l’ultimo numero del 2017 di Plus24 abbiamo commentato la situazione dei fondi immobiliari quotati. Delist per i fondi Delta e Tecla, con una svendita di fine anno che riguarda diversi fondi.

Il 29 dicembre2017 Delta (IT0004105273) ha completato la liquidazione, rimborsando ai quotisti 85,18 euro. Senza “tirarla per le lunghe”, come fatto da altri fondi. Tuttavia, per i quotisti iniziali il risultato complessivo rimane negativo, nonostante il recupero in Borsa dell’ultimo biennio.

Anche Tecla (IT0003554349) procederà alla distribuzione del rimborso finale, non appena sarà completato l’iter operativo. Esso verrà completato dopo aver perfezionato la cessione di due immobili, venduti a un fondo riservato gestito da DeA Capital RE. Entrambi i fondi sono stati delistati il 28 dicembre.

Obelisco (IT0003896922) ha comunicato di aver stipulato il contratto preliminare con Aedes Siiq per la vendita degli immobili situati a Milano in Via Richard. Per un valore pari a 14,5 milioni di euro. Il prezzo di carico complessivo si avvicinava a 34 milioni di euro. Non proprio un affare per i quotisti di Obelisco, dato che i 2 immobili sono stati venduti ad appena 952 euro al mq. Del resto, questo fondo ha registrato pesanti perdite dal suo lancio.

Anche Beta (IT0003497721) ha accettato una proposta irrevocabile per vendere gli ultimi 4 cespiti presenti nel patrimonio. Il prezzo è di 15,3 milioni di euro, rispetto ad un valore di acquisto di 55 milioni €. Ciononostante, il fondo è stato un buon affare per chi ha sottoscritto lo strumento in collocamento. Un disastro, invece, per chi lo avesse acquistato in Borsa negli ultimi anni.

Anche Atlantic2 (IT0003855696) ha accettato un’offerta di 21 milioni per vendere 8 immobili. Polis (IT0001426342), grazie al raggiungimento dell’accordo con la curatela del fallimento, riuscirà a riprendere in possesso degli immobili locati a Cogefin Spa e, quindi, accelerare la dismissione.

 

Leggi l’articolo completo

 

Marcello Rubiu

Marcello Rubiu

Sono laureato in Scienze Statistiche e in Economia e Commercio alla Università Cattolica di Milano. Dopo un esperienza nel comparto industriale mi occupo di investimenti dal 1999 e sono socio fondatore di Norisk.