Fondi immobiliari: in attesa del legislatore

Fondi immobiliari: in attesa del legislatore

I fondi immobiliari in scadenza a fine anno sono in attesa che il legislatore decida di inserire, in un decreto legge, la normativa riguardante la “super grazia”. Abbiamo effettuato per Plus 24, inserto settimanale del Sole24Ore (www.ilsole24ore.com), un commento sulla situazione dei fondi immobiliari quotati in Italia, evidenziando le notizie recenti e le prospettive per il futuro.

I fondi immobiliari Olinda (ISIN IT0003740039) e Tecla (IT0003554349), in scadenza a fine anno, restano in attesa della normativa riguardante la “super grazia”, di cui saranno i primi beneficiari. Prelios ha venduto ad Axa e Apollo Global Management l’intero portafoglio immobiliare per 303 milioni, di cui 8 milioni condizionati all’avveramento di alcune condizioni locative. Un valore che dovrebbe corrispondere a circa 147 euro pro-quota: un deciso pregiudizio per i quotisti determinato dall’inattività del legislatore e dalla incapacità del gestore di cedere i cespiti per tempo,

Il 16 luglio Atlantic 1 (IT0004014707) eleggerà i membri del comitato del consultivo, tra i quali vi sono anche quelli presentati da Blackstone, artefice dell’Opa realizzata nel primo trimestre, ed è lecito attendersi che avrà la meglio sulla lista proposta dalla Sgr.

Anche i fondi di Amundi RE Europa (IT0001476412) e Italia (IT0003017446) hanno ceduto un cespite, ad un valore in linea con il prezzo di carico, mentre la cessione di un immobile di Valore Immobiliare Globale (IT0001260113) ha assicurato una notevole minusvalenza ai quotisti.

 

(cliccare sull’immagine per ingrandirla)

201407 - Fondi immobiliari

Marcello Rubiu
marcello.rubiu@norisk.it

Sono laureato in Scienze Statistiche e in Economia e Commercio alla Università Cattolica di Milano. Dopo un esperienza nel comparto industriale mi occupo di investimenti dal 1999 e sono socio fondatore di Norisk.