La posta del risparmiatore – Warrant AIG

La posta del risparmiatore – Warrant AIG

AIG, compagnia assicurativa americana, venne salvata dal governo USA nel settembre 2008, una settimana dopo che venne lasciata fallire Lehman Brothers. Per dare un’idea della crisi attraversata da AIG, basti osservare come la capitalizzazione sia passata da 180 mld$  a 14 mld$, prima che venisse salvata, perdendo quindi oltre il 90% del proprio valore. Per Plus 24, inserto settimanale del Sole24Ore, abbiamo risposto al quesito di un lettore a proposito di alcuni warrant AIG (US0268741560), nella rubrica “La posta del risparmiatore”.

Il lettore, trovatosi in possesso di alcuni warrant di AIG nel 2011, vorrebbe avere alcune informazioni in merito alle loro caratteristiche e a tempistiche e modalità per la conversione in azioni.

Questi warrant, quotati al NYSE di New York con il ticker AIGWS e pertanto negoziabili, fanno parte di una serie di operazioni di ricapitalizzazione messe in atto nel gennaio 2011; in particolare, chi deteneva azioni AIG al 13 gennaio 2011 ha ricevuto un dividendo straordinario sotto forma di warrant. Per ogni azione AIG detenuta ciascun azionista ha ricevuto 0,533933 warrant, ovvero delle opzioni che danno il diritto di acquistare fino a 75 milioni di azioni AIG al prezzo di 45$ per azione. La durata delle opzioni è di 10 anni, ovvero sino al 19 gennaio 2021, giorno in cui scadranno

 

(cliccare sull’immagine per leggere l’articolo completo)

201312 - Warrant AIG

 

 

Marcello Rubiu
marcello.rubiu@norisk.it

Sono laureato in Scienze Statistiche e in Economia e Commercio alla Università Cattolica di Milano. Dopo un esperienza nel comparto industriale mi occupo di investimenti dal 1999 e sono socio fondatore di Norisk.