Obbligazioni convertibili, Air-France tra i più brillanti del 2014

Obbligazioni convertibili, Air-France tra i più brillanti del 2014

La convertibile di Air France-KLM si conferma tra i titoli europei più brillanti di questo inizio di 2014, con la speranza che la società riesca a migliorare i risultati gestionali rispetto ad un 2013 piuttosto deludente. Per Plus24, settimanale de il Sole24Ore, abbiamo analizzato il mercato delle obbligazioni convertibili, focalizzandoci su alcuni titoli specialmente del mercato europeo.

L’obbligazione convertibile di TE Wind (IT0006727934), una micro cap del settore delle energie rinnovabili, è salita dell’1,63% riportandosi sopra la pari, ma il sottostante ha subìto un calo del 2,8%. Non vi sono notizie sulla società se non un ritorno di interesse sui players operanti nelle fonti rinnovabili. In calo anche i valori della convertibile di Eukedos che offre un rendimento annuo a scadenza dell’8,4%, a indicare il livello di rischio del titolo.

Non ci sono movimenti sul bond di Sacom mentre sul sottostante si assiste a un ritracciamento settimanale di oltre il 3%. Alcatel-Lucent (FR0011527225) ha interrotto il recupero, partito a inizio 2013 e che portato il titolo da 0,88 € agli attuali 2,89 €, e il bond convertibile è calato del 5%. Il prezzo del sottostante resta sopra quello di conversione. Air-France-KLM (FR0011453463) corre e si conferma tra i titoli europei più brillanti del 2014, sperando che anche i risultati gestionali migliorino dopo un 2013 in perdita. Si nota una forte reattività del titolo con scadenza 2020, caratterizzato da uno “strike” distante dai corsi attuali.

Credit Agricole (FR0011641034) torna sui valore pre-crisi dopo aver registrato nell’ultimo esercizio profitti superiori alle attese. La convertibile registra un rialzo del 3,5%, nella speranza che lo strumento possa essere esercitato e convertito in titoli azionari. Tra i titoli a elevato rischio segnaliamo il bond di Espirito Santo, titolo finanziario portoghese, caratterizzato dalla lunga durata (2025) e un rendimento annuo a scadenza del 7,1%.

 

Leggi l’articolo completo

 

Marcello Rubiu
marcello.rubiu@norisk.it

Sono laureato in Scienze Statistiche e in Economia e Commercio alla Università Cattolica di Milano. Dopo un esperienza nel comparto industriale mi occupo di investimenti dal 1999 e sono socio fondatore di Norisk.