Volatilità alle stelle, diversificazione con ETF&certificati

Volatilità alle stelle, diversificazione con ETF&certificati

Il tema dominante sui mercati finanziari in questo primo scorcio d’estate è la volatilità. Violente oscillazioni e improvvisi cambi di direzione che spiazzano il risparmiatore. Esemplare quanto accaduto a Milano nell’ultimo mese con avvii di settimana in rialzo del 2% seguiti da crolli del 4% dopo pochi giorni. L’effetto Grecia si è fatto pesantemente sentire e probabilmente risolto quello subentrerà il tormentone sui tassi Usa. Visto che solitamente l’estate è un periodo con minore liquidità e dove i saliscendi sono più frequenti, una soluzione è quella di puntare su idee di investimento decorrelate. Alternative a cui dedicare una parte del proprio portafoglio. Marcello Rubiu, partner di Norisk, ha analizzato i temi di maggiore attualità e gli strumenti che possono permettere tale diversificazione.

Tra i temi di maggiore attualità ci sono gli effetti degli squilibri climatici sui prodotti agricoli, oppure la forza del dollaro che resterà preponderante senza dimenticare alcuni Paesi che si stanno aprendo agli investitori esteri, come ad esempio il Vietnam. Per ciascuno di questi spunti esistono ETF, quotati anche a Milano, che consentono di investire nei segmenti indicati.

Un’altra strada è rappresentata dai certificati. Sono strumenti di investimento che replicano indici o titoli sottostanti e che in molti casi proteggono il capitale o parte di esso. Gli investitori devono essere in grado di comprendere, in autonomia oppure con l’aiuto del proprio consulente indipendente, il funzionamento dei singoli prodotti. I certificati con la garanzia del capitale condizionato sono da utilizzare considerando un aspetto essenziale: se si avverano gli scenari peggiori si rischia di registrare perdite superiori all’investimento diretto nel sottostante.

Posso risultare interessanti come struttura quelli che offrono la copertura, anche parziale, ma predefinita all’emissione, del capitale investito. Il risparmiatore in questo è a conoscenza, a priori, del “worst case” e della perdita massima. A meno del default dell’emittente. Abbiamo selezionato due certificati express, con capitale condizionato protetto con sottostante Eni. Alla scadenza, se il titolo Eni dovesse posizionarsi sopra i 18 euro, un target non impossibile, ci sarebbero il riconoscimento di un premio interessante. Se non raggiunge questo target l’investitore ottiene quasi per intero il capitale investito. Appeal in questa fase di volatilità anche per i certificati a capitale garantito nella versione “Target cedola” e “Equity protection cap”. Il primo se il prezzo del sottostante è superiore allo “strike” paga una cedola annua. Il secondo riconosce la performance del sottostante a scadenza con un limite massimo all’entità del premio di rimborso.

 

(cliccare sull’immagine per ingrandirla)

201507 - Volatilità alle stelle

 

A seguire, un elenco di ETF e certificati sui principali temi di investimento:

 

ETF

ISIN Descrizione ETF Tema di investimento
LU0259321452 RBS Market Access RICI Agriculture UCITS ETF Squilibri climatici con “El Nino”
LU0322252924 db x-trackers FTSE Vietnam UCITS ETF EM lontani cum riforme
LU1048314949 UBS ETF – Barclays US Liquid Corporates 1-5 Year UCITS ETF Valuta + Corporate bond
DE000A1KB2E7 iShares S&P 500 Minimum Volatility UCITS ETF USA & minimum volatility
LU0321463258 db x-trackers II – Short iBoxx Euro Sovereigns Eurozone DAILY UCITS ETF Coprire il portafoglio di Titoli di Stato EMU
FR0010762492 Lyxor Short Daily Ibex 35 Dopo Syriza arriva Podemos…
LU0613541662 db x-trackers II iTraxx Crossover 2x Short Daily UCITS ETF La crisi colpisce gli spread sui bonds speculativi

 

Certificati

ISIN Sottostante Emittente
Express
NL0010228854 Eni BNP Paribas
NL0010363958 Eni BNP Paribas
Capitale garantito – Target cedola
IT0005027286 Royal Dutch Shell BANCA ALETTI
IT0005008922 McDonald’s BANCA ALETTI
Capitale garantito
IT0005010068 Basket Europe stocks Banca IMI
IT0005023483 Basket EMU Banca IMI
DE000HV8BC11 Generali Unicredit/HVB
IT0005027542 FTSE MIB Banca IMI
Marcello Rubiu
marcello.rubiu@norisk.it

Sono laureato in Scienze Statistiche e in Economia e Commercio alla Università Cattolica di Milano. Dopo un esperienza nel comparto industriale mi occupo di investimenti dal 1999 e sono socio fondatore di Norisk.